MEDICI

I Medici del Centro di Riabilitazione intervengono sul paziente attraverso la loro specifica professionalità in relazione alle necessità espresse o richieste dal personale che vive a contatto con il paziente. Le visite mediche vengono organizzate con appuntamenti e comunque seguono una calendarizzazione per i controlli di routine.

 INFERMIERI

L’Infermiere si occupa della gestione dell’assistenza alla persona con disagio psichico, motorio e sensoriale, rispondendo ai bisogni di salute e ai problemi fisici, psico-sociali complessi, reali o potenziali della utenza del Centro. E’un professionista che collabora in equipe per realizzare un progetto che riguarda la vita presente e futura del paziente. Tale professionalità in questa tipologia di interventi residenziali richiede una particolare predisposizione per entrare in contatto empatico con l’utente, che per alcuni aspetti, si può definire anche affettivo, che, per la sua importanza, si colloca all’interno di quella rete di rapporti “ terapeutici”.

La capacità di accoglimento e di comprensione dei bisogni del paziente facilita all’Infermiere la sua missione terapeutica.

 ASSISTENZA AL PAZIENTE

Le persone con handicap psico-fisico e sensoriale portano con loro una sofferenza psicologica, oltre che fisica, molto grande; possono incorrere in depressioni, scompensi dovuti alla non accettazione di alcuni sintomi della malattia, difficoltà nel progressivo distacco dalle figure genitoriali e nei rapporti sociali e proprio a causa della loro dis-abilità sono più vulnerabili alle sfide che ogni soggetto deve attraversare nel suo sviluppo. Per quanto sia adeguato l’intervento (educativo, di assistenza, psicologico, medico, ecc,) il danno organico o la malattia continueranno a influenzare la quotidianità, ma, se si riesce a fare una buona valutazione delle capacità e delle risorse della persona disabile, definendo e lavorando sull’area potenziale di sviluppo, è possibile attivare talvolta quel particolare meccanismo chiamato di compensazione all’handicap, ovvero quel meccanismo che si attiva quando la persona disabile investe le proprie energie, i propri sforzi per riuscire in un’attività, che solitamente appartiene ad un’area non coinvolta dalla malattia. E’ questa la tipologia di assistenza che si mette sul campo con la nostra utenza.

Nello specifico ogni categoria di personale lo mette in atto con la sua professionalità; pertanto, partendo dalla pulizia degli ambienti fino alla cura e all’igiene dell’utente, nonché alle attività ludiche e ricreative, intervengono queste figure socio assistenziali che si inseriscono nell’intervento sul paziente in generale nel quale sono coinvolte tutte le altre figure della equipe riabilitativa. Tutte queste figure ruotano quotidianamente intorno all’utente, garantendogli non soltanto confort ambientale, ma opportunità per investire le proprie capacità residuali al deficit di base , garantendogli autonomia, crescita di stima e appagamento affettivo.